giovedì 18 gennaio 2018

Valles Marineris: Un mostruoso canyon sulla superficie di Marte

Il più grande canyon del Sistema Solare taglia in due il pianta Marte lungo l'equatore. La Valles Marineris si estende per oltre 3.000 km, è larga fino a 600 chilometri. Con i suoi 8 Km di profondità rappresenta un vero capolavoro della natura in fatto di canyon.
In confronto, il Grand Canyon in Arizona, sulla Terra, è uno scherzo: lungo 800 km, largo 30 km e profondo 2 km.


Se questo mostruoso canyon si trovasse sulla Terra, si estenderebbe lungo tutti gli Stati Uniti, da Los Angeles alla costa atlantica.
E' talmente grande che dalla Terra, attraverso un telescopio lo si può vedere come una cicatrice scura sulla superficie del pianeta.
Immaginatevi una lunga crepa suol suolo di Marte lunga come 3 volte l'Italia, larga come metà della nostra nazione, e profonda come.... come ciò che vedreste se vi trovaste in cima al monte K2 e guardaste verso il mare!!

L'origine di Valles Marineris rimane sconosciuta, anche se un'ipotesi dominante afferma che sia una crepa originatasi miliardi di anni fa quando il pianeta si è raffreddato.

Recentemente, sono stati identificati diversi processi geologici nel canyon.
In realtà non si parla di un solo canyon, ma di un sistema formato da tanti canyon e depressioni.
Ne sono alcuni esempi le due formazioni parallele Ius e Tithonium, che si estendono dal limite ovest verso est e contengono flussi di lava.

Ci sono poi le voragini Melas, Candor e Ophir. Queste contengono materiale eroso e ceneri vulcaniche. Il fondo dell'abisso di Melas contiene il punto più profondo di tutta la Valle Marineris.

Ci sono anche valli delimitate da depositi stratificati e ben definiti. Ne è un esempio la depressione Coprates. Questo è il canyon più basso di tutta la Valle Mariners. Una volta questa regione ha probabilmente ospitato laghi isolati, e i depositi che vediamo oggi possono essersi formati da frane o materiale portato dai forti venti che un tempo soffiavano su Marte, dopo che i laghi si sono asciugati.

In questo canyon sono presenti anche alcuni vulcani, anche se sono piccoli rispetto al maestoso Olympus Mons. Si tratta più che altro di piccoli conici vulcanici che hanno altezze di soli 400 metri. Sono stati scoperti soltanto recentemente con le telecamere ad alta risoluzione montate sulla Mars Express, una delle sonde orbitanti attorno al pianeta.

Con l'aiuto delle sonde sono venuti alla luce anche dettagli morfologici come zone di rigonfiamento della lava solidificata causata dall'iniezione sotto alla crosta indurita di lava più recente. Queste formazioni assomigliano molto a cioò che vediamo anche in alcuni campi di lava sulla Terra.
In termini geologici, questi coni vulcanici sono molto giovani, hanno un'età che va soltanto dai 200 milioni ai 400 milioni di anni. Ciò è sorprendente, dato che la maggior parte del vulcanismo marziano si è verificata circa 3,5 miliardi di anni fa.

Il sistema Valles Marineris sembra sfociare nella regione Chryse, una delle regioni più basse su Marte.
Questa zona è una enorme depressione che si trova a nord del canyon, ha un diametro di 1.500km (più grande dell'Italia), e si trova 2,5 km sotto all'altitudine media di Marte, quello che sarebbe il livello del mare se ci fosse.
Nel passato qualsiasi acqua proveniente dalla Valles Marines potrebbe essere finita in questa depressione e potrebbe aver creato un lago o un oceano antico.

L'ESA, Agenzia Spaziale Europea, usando le immagini ad alta risoluzione della sua sonda orbitante attorno al pianeta rosso ha generato il video che vi proponiamo qui sotto. In questo video "potrete volare" all'interno della zona più a est di quello che è a tutti gli effetti il canyon più grande e profondo del sistema solare: la Valles. Più sotto ancora invece, un video che vi da l'idea di questo canyon visto da sopra il pianeta.

Continuate a seguirci, in uno dei prossimi approfondimenti vi parleremo di come si è formato questo enorme complesso geologico marziano.


Lunghezza:3.000 km (3 volte l'Italia)
Larghezza:600 km (metà dell'Italia)
Profondità:8 Km (Come il monte k2)